Vai al contenuto
Tutto ciò che è pubblicato nelle sezioni OPINIONI, NOTIZIE e DISCUSSIONE è da attribuire esclusivamente ai rispettivi autori, e non impegna la responsabilità dell'OES, che risponde solo di quanto pubblicato nella sezione COMUNICATI.

Opinioni

Israele, Gaza e le opinioni personali di chi dovrebbe informare.

  Il giornalista di Repubblica, Raffaele Oriani, in una lettera diffusa da una “fonte interna” a mezzo mondo (quale maestria), afferma che “il 7 Ottobre è la vergogna di Hamas, quanto avviene dall’8 Ottobre è la vergogna di noi tutti”. Questa affermazione, apparentemente presentata come un moto di sdegno, in realtà sembra più uno stratagemma… Leggi tutto »Israele, Gaza e le opinioni personali di chi dovrebbe informare.

È patologica la sproporzione della reazione dei media e dell’opinione pubblica nei riguardi dello Stato ebraico.

Ho dedicato ampio spazio (e quindi qualche anno di studio) al profilo psicologico dell’antisemitismo e alla storia della sua profilazione (cfr. Emanuele Calò, La questione ebraica nella società postmoderna Itinerari fra Storia e Microstoria, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli, 2023). Dopo la terribile strage del 7 ottobre 2023 in Israele, la reazione dello Stato ebraico ha… Leggi tutto »È patologica la sproporzione della reazione dei media e dell’opinione pubblica nei riguardi dello Stato ebraico.

I Cinepanettoni e Walter Benjamin

Gianni Riotta, La Repubblica, 3 gennaio 2024: “Sessista e volgare” Il New York Times stronca l’Italia dei cinepanettoni.  Nell’edizione online si legge: “Cosa leggevano i tedeschi mentre i loro classici scrivevano” è uno dei radiodrammi che il critico Walter Benjamin scrisse un secolo fa, per cogliere il nesso fra cultura alta e cultura popolare . Con… Leggi tutto »I Cinepanettoni e Walter Benjamin

LA QUESTIONE EBRAICA XV. La rovina vivente.

LA QUESTIONE EBRAICA XV. La rovina vivente. Prima di passare ad altri argomenti trattati nel grande libro di Emanuele Calò La questione ebraica nella società postmoderna, facciamo qualche ultima considerazione sulle tristi e dolorose pagine dedicate dall’autore al Ghetto di Roma. Una realtà tanto più drammatica quanto più rimossa e dimenticata: si parla molto di… Leggi tutto »LA QUESTIONE EBRAICA XV. La rovina vivente.

Vittorio Gassman(n)

“Ho ripristinato il vecchio cognome di famiglia. Mi sono aggiunto una enne alla fine: ora sul passaporto sono Alessandro Gassmann. Non per recidere il legame con mio padre, che è sempre stato fortissimo. Ma per recuperare la storia familiare. Noi siamo ebrei. Io a metà, mio padre per intero. Nel ’34 la nonna, che era… Leggi tutto »Vittorio Gassman(n)

Giulio Verne e Hamas

  • Opinioni

The Underground City or the Black Indies (Sometimes Called The Child of the Cavern) By Jules Verne Verne, Jules. Works of Jules Verne. Ed. Charles F. Horne. Vol. 9. New York: F. Tyler Daniels Company, 1911. 277-394. Jules Verne (Le Indie Nere o La città sotterranea) non è che avesse previsto la groviera di Gaza,… Leggi tutto »Giulio Verne e Hamas

Percezioni

  • Opinioni

Downplaying  Di Elly Schlein abbiamo già scritto, e in modo particolare sul suo côté ebraico. A tale riguardo, ella sosteneva che il padre frequentasse di rado la sinagoga, downplaying il proprio ebraismo. Ciò è stato confermato dal padre stesso, in un’intervista resa al Corriere del Ticino. Sennonché dell’illustre genitore, professore emerito di storia e di… Leggi tutto »Percezioni

LA QUESTIONE EBRAICA XIV. I simpatici

  • Opinioni

LA QUESTIONE EBRAICA XIV. I simpatici. Abbiamo trattato, nelle scorse puntate della nostra discussione sul libro di Emanuele Calò La questione ebraica nella società postmoderna, dell’istituzione, nella città di Roma, del cd. ghetto, una zona chiusa e murata nella quale dovevano obbligatoriamente essere reclusi gli ebrei, i cui contatti con la popolazione cristiana dovevano essere… Leggi tutto »LA QUESTIONE EBRAICA XIV. I simpatici

Geremia senza Geremiadi

1] Percorrete le vie di Gerusalemme, osservate bene e informatevi, cercate nelle sue piazze se trovate un uomo, uno solo che agisca giustamente e cerchi di mantenersi fedele, e io le perdonerò, dice il Signore. Chi cura il Presepe vivente di Civita di Bagnoregio continua a dimenticare che Gesù era ebreo nato e vissuto fra… Leggi tutto »Geremia senza Geremiadi

Non può esserci nessuna pace senza giustizia

  • Opinioni

Secondo la Torah non basta cessare le guerre e abbandonare le armi bisogna prima eliminare il male, altrimenti il discorso è solo conformismo. Abbiamo chiesto ai credenti delle tre religioni monoteistiche una riflessione “tra guerra e pace”. Cominciamo con l’ebraismo La coincidenza piena tra giustizia e pace, di cui troviamo un riferimento esplicito nel Salmo,… Leggi tutto »Non può esserci nessuna pace senza giustizia